Fra i tanti dolci tipici di Carnevale, le castagnole, insieme alle chiacchiere, sono fra i più famosi. La forma classica delle castagnole ricorda un po’ le castagne, da cui il termine. Proprio per l’etimologia così semplice sono vari i dolci che riportano questo nome. Quelle di Carnevale sono piccole sfere di pasta fritte e poi cosparse di zucchero, a volte servite ripiene di crema o di marmellata o ancora di cioccolato o mostarda. Tipiche romagnole, sono ormai diffuse in molte zone di Italia.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200g farina
  • 1 uovo
  • 20ml rum
  • 40g strutto o burro
  • 5g (1 cucchiaino) lievito in polvere
  • 1 pizzico sale
  • olio per friggere
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

Versiamo la farina sulla spianatoia setacciandola insieme al lievito e allarghiamola facendo un incavo in mezzo. Al centro mettiamo l’uovo e lavoriamolo insieme allo zucchero e al sale con una forchetta. Uniamo lo strutto o il burro ammorbidito e il rum e continuiamo a lavorare il composto. Amalgamiamo la farina un po’ alla volta e impastiamo con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Preleviamo un po’ di impasto dal panetto e avvolgiamo il restante nella pellicola. Formiamo dei cilindri della grandezza di un pollice, tagliamoli a pezzetti e arrotoliamoli. Appena pronti, friggiamoli in olio bollente. Scoliamoli quando sono color miele e adagiamoli su carta assorbente.

Quando tutte le castagnole saranno pronte, riponiamole in un piatto da portata e spolveriamole con lo zucchero a velo. Serviamo tiepide o freddo.

 

1 Comment on Castagnole di Carnevale

  1. andreea manoliu
    17 marzo 2017 at 22:17 (8 mesi ago)

    Ma che belle che sono, immagino che una tira l’altra ! 😍

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *