Prima pensavo a cosa vorrei da Babbo Natale quest’anno. Vorrei un po’ di tempo. Un po’ di tempo in più per cucinare, per scrivere sul blog, per fotografare, per leggere i 10 (e più) libri arretrati, per guardare un bel film, ma anche un po’ di tempo in più per giocare con quella bimba tenerissima che riempie le mie giornate, perchè non è mai abbastanza il tempo passato con lei.

Questi tartufini si fanno in pochissimo tempo e sono perfetti da regalare ai nostri cari a Natale, regalare un prodotto handmade è donare un po’ del nostro tempo. Se preferite, in alternativa qui trovate i tartufi al cioccolato fondente

Ingredienti per circa 15 tartufi:

  • 50ml panna fresca
  • 100g cioccolato bianco
  • 20g farina di mandorle
  • 20g farina di cocco
  • 10g burro
  • farina di cocco per ricoprire q.b.
  • zucchero a velo per infarinare q.b.

Preparazione:

Mettiamo a riscaldare la panna con il burro in una ciotola a bagno maria. Tritiamo il cioccolato a pezzi grossolanamente e aggiungiamolo alla panna. Mescoliamo con un cucchiaio di legno o silicone. Facciamo attenzione affinché l’acqua non vada a contatto col cioccolato.

Quando il cioccolato sarà completamente fuso, amalgamiamo bene il tutto, uniamo la farina di mandorle e quella di cocco e mettiamo a raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigo. Mescoliamo di tanto in tanto.

Quando il composto sarà abbastanza sodo ma ancora cremoso, togliamolo dal frigo. Prepariamo una ciotola con altra farina di cocco. Spolveriamo le mani con un po’ di zucchero a velo, preleviamo un po’ di crema e formiamo un tartufo, è preferibile non premerlo troppo nelle mani onde evitare di riscaldare eccessivamente l’impasto. Una volta formato, poggiamo il tarturfo nella ciotola e facciamolo roteare nel cocco. Mettiamo in un piatto. Continuiamo così, spolverando le mani con lo zucchero a velo quando necessario.

Sistemiamo i tartufi in una scatola con coperchio o in un sacchetto per alimenti. Conserviamo in frigo e consumiamo entro una settimana.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *