Mi sono arresa, anche questo ennesimo blog di cucina è ora sul più famoso dei social network. Sembra che non se ne possa fare a meno. Amicizie reali o virtuali, familiari con i quali ci si vede tutti i giorni o persone con le quali ci si è un po’ persi di vista, tutti su Facebook, con tutti si interagisce lì e se non sei lì, non esisti.  Così dopo quasi un anno di vita anche questo blog ha la sua pagina Facebook.
Ci voleva una ricetta appropriata, un piatto che ben rappresentasse il blog. Questa mi sembra perfetta: semplice, ma non banale, tradizionale e moderna, elegante e sostanziosa, italiana, ma con un pizzico di esotismo, insomma un melting pot di generi e sapori.



Con questa ricetta partecipo al contest “Noi non siamo a dieta”  di Angelina in cucina.

P.S. Un “Mi piace” alla pagina è gradito 😉


Ingredienti per 20 bicchierini:


Per gli arancini:

  • 100g riso
  • 150g asparagi
  • 50g pancetta
  • 20ml olio
  • cipolla q.b.
  • 350ml circa brodo homemade
  • 30/40g parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • farina q.b.
  • pan grattato q.b.
  • sale e pepe q.b.
Per la crema al caprino:
  • 150g caprino
  • 30-40ml latte
  • curry q.b.
  • salvia q.b.
Preparazione:
Iniziamo preparando un risotto agli asparagi molto al dente, una volta tiepido formeremo gli arancini. L’ideale è far riposare un po’ gli arancini, volendo si possono preparare anche con un giorno di anticipo, prima della frittura andranno ripassati nel pan grattato.
Mondiamo gli asparagi, tagliamo la parte alla base del gambo più dura, laviamoli e riduciamoli a rondelle. Tagliamo la pancetta a cubetti piccoli e riscaldiamo il brodo. In una pentola facciamo soffriggere un po’ di cipolla nell’olio, uniamo anche la pancetta e gli asparagi a rondelle, facciamo rosolare e poi aggiungiamo anche il riso. Tostiamo il riso per un minuto e poi sfumiamo con il vino, quando sarà completamente evaporato aggiungiamo un po’ di brodo e portiamo a cottura lentamente, unendo altro brodo quando necessario. Il risotto dovrà restare molto al dente.
A fine cottura, togliamo dal fuoco, mantechiamo con il parmigiano e regoliamo di sale e pepe. Mettiamo il risotto da parte e lasciamo intiepidire.
In una ciotola prepariamo una pastella abbastanza liquida con 40-50g di farina e 30-40g di acqua. In un’altra ciotola sbattiamo un uovo e prepariamo un ulteriore recipiente con il pan grattato per impanare gli arancini. Riprendiamo il risotto e formiamo gli arancini, inumidiamo le mani di tanto in tanto e cerchiamo di spingere verso l’interno le rondelle di asparagi che altrimenti tendono a far aprire gli arancini. Passiamo ogni arancino prima nella pastella con la farina, facciamo colare l’eccesso, passiamo poi nell’uovo ed infine nel pan grattato. Mettiamo in frigo e se necessario prima della frittura ripassiamoli nel pan grattato.
Prepariamo infine la crema di caprino. In una ciotola mescoliamo il caprino con il latte, il curry e un po’ di salvia tritata finemente se fresca. Versiamo un cucchiaio di crema di caprino in ogni bicchierino, decoriamo con una foglia di salvia.
Togliamo dal frigo gli arancini un poco prima di cuocerli. Friggiamoli in abbondante olio caldo, scoliamoli e mettiamoli su carta assorbente. Saliamoli e sistemiamoli nei bicchierini con la crema al caprino. Serviamo immediatamente.

18 Comments on Arancini agli asparagi con crema di caprino al curry

  1. Maria
    3 giugno 2014 at 19:31 (3 anni ago)

    COMPLIMENTI , SONO BELLISSIMI E BUONISSIMI , MI PIACE ANCHE COME LI HAI PRESENTATI, BRAVISSIMISSIMA………UN ABBRACCIO .

    Rispondi
    • storiedamordere
      10 giugno 2014 at 6:34 (3 anni ago)

      Ciao Maria 🙂
      Grazie per i tuoi complimenti e buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  2. Daniela
    3 giugno 2014 at 20:51 (3 anni ago)

    Arrivata anche sulla tua pagina fb 🙂
    Questi arancini sono incantevoli, bravissima !!!!!

    Rispondi
    • storiedamordere
      10 giugno 2014 at 6:41 (3 anni ago)

      Ciao Daniela 🙂
      Grazie per i complimenti e per il like alla pagina 🙂
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  3. Angela Dolcinboutique
    4 giugno 2014 at 10:49 (3 anni ago)

    Deliziosa davvero questa ricettina, io amo i fingers food, li preferisco di gran lunga ai piatti tradizionali, perchè posso assaggiare più cose senza esagerare :). E adesso sono anche incuriosita dalla tua nova pagina…ci vediamo li ! Un saluto, Angela

    Rispondi
    • storiedamordere
      10 giugno 2014 at 7:13 (3 anni ago)

      Idem 🙂 Con i finger si possono provare tante cose diverse e poi sono così eleganti !
      Grazie mille 🙂
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  4. Miky
    5 giugno 2014 at 13:31 (3 anni ago)

    Una vera delizia, devo assolutamente provare a farli 😉
    Un bacio
    Miky

    Rispondi
  5. Carolina Romano
    5 giugno 2014 at 23:44 (3 anni ago)

    Sono quasi le due di notte, è normale che mi venga fame, sì? Suppongo sia la tua bravura… bellissimi e sicuramente ottimi questi arancini! Me li prepari con l'impanatura senza glutine? 😀 *__*

    Rispondi
    • storiedamordere
      10 giugno 2014 at 10:13 (3 anni ago)

      Sii 🙂 Anche a me viene fame quando resto sveglia fino alle 2 e continuo a leggere/scrivere di cibo! Se poi apro pinterest è la fine 😀
      Grazie mille Carolina
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  6. Patty Patty
    18 giugno 2014 at 16:24 (3 anni ago)

    Angela una bellissima ricetta, una bellissima presentazione e fotografie superlative… mi è piaciuto molto questa ricetta….. Complimenti!!! Io invece in questo periodo sono a dieta e stranamente mi sto comportando anche bene! Un bascione

    Rispondi
    • storiedamordere
      25 giugno 2014 at 18:05 (3 anni ago)

      Grazie mille Patty 🙂
      Meglio non parlare di dieta! Ultimamente io non sto facendo tanto la "brava" :-/
      Un abbraccio

      Rispondi
  7. Chiara Inversi
    20 giugno 2014 at 19:02 (3 anni ago)

    Questi sono incredibili!
    Davvero davvero brava! :*

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *